Salone del Mobile 2018: è record, sfiorato il mezzo milione di visite!

 

Ci si aspettava, alla vigilia del 17 Aprile, un Salone del Mobile 2018 da record, ma probabilmente nemmeno gli addetti ai lavori ipotizzavano un successo così eclatante. Tra un clima estivo, una Milano più internazionale che mai e la presenza di designer, archistar e celebrità di fama internazionale, il Salone del Mobile 2018 ha, infatti, registrato un incremento superiore al 26% rispetto all’ultima edizione, un risultato che gli stessi organizzatori hanno definito “irripetibile”.

In effetti, per chi, come Tosilab, ha avuto modo di addentrarsi ed esplorare per l’intera settimana il Salone, o le innumerevoli installazioni di design per le strade del centro di Milano, la sensazione che quella 2018 sarebbe stata l’edizione migliore di sempre era più che viva.

Sono i numeri a confermarlo:

  • 440mila presenze totali al Salone del Mobile
  • 500mila circa le presenze al Fuorisalone
  • 188 paesi di provenienza
  • 1400 eventi organizzati per la Milano Design Week

Il tutto condito da una parola chiave che accomuna tutti quando si prova a descrivere l’evento, giunto alla 57esima edizione: qualità. È proprio la qualità delle installazioni ad aver colpito la maggior parte dei partecipanti agli eventi milanesi, tant’è che anche le installazioni più modeste si sono rivelate vincenti.

Ecco di seguito alcune foto esclusive che raccontano la 57esima edizione del Salone del Mobile…

Successo anche per il Fuorisalone 2018

Un concentrato di novità – nelle forme, nella progettazione e nella rivisitazione di ogni oggetto o ambiente – è quanto emerge dal Fuorisalone 2018. Tra Brera, Tortona, Ventura e tutti gli altri distretti del design milanese si sono potute ammirare migliaia di installazioni, anche fino a tarda notte, grazie ai numerosi eventi organizzati dai vari brand.

Impossibile non citare Superstudio che, con la mostra del designer giapponese Nendo, ha registrato ben 100mila presenze – una grossa percentuale dei visitatori totali di Tortona. Successo anche per l’Opificio con 120mila visite e per la Statale che, grazie alla mostra di Interni, supera le 200mila visite. Oltre 10 mila presenza al giorno per Vitra alla Pelota e lunghe code anche per i colossi dell’elettronica Sony (in Via Savona) e Panasonic (a Palazzo Brera). Unico distretto in netto calo è quello di Lambrate, mentre crescono Brera, Centrale e Bovisa.

 …e del Fuorisalone 2018.

Cos’è il Salone del Mobile Milano e perché è così importante?

Aldilà dei numeri di questa edizione, il Salone del Mobile è l’evento che, ormai da anni, rappresenta un punto di riferimento a livello mondiale per il settore casa-arredo e rappresenta, inoltre, uno strumento chiave per l’industria di settore che trova in esso uno straordinario veicolo di promozione.

La prima edizione del Salone del Mobile Milano risale al 1961. In quegli anni l’Italia, come la Germania, si trovava ad affrontare un periodo di ricostruzione edilizia molto significativo visto che, terminata la Seconda Guerra Mondiale, il fermento per il recupero e la ricostruzione di edifici pubblici e case private era molto forte.

foto locandina salone del mobile 1961

All’aumentare delle richieste di ricostruzione aumentava, collateralmente, la richiesta di arredi, mobili e oggetti ed è proprio per questo motivo che nel 1960 a Colonia veniva riaperta la Koelnmesse, storico evento fieristico per la casa e l’arredamento, dove domanda e offerta potevano incontrarsi per instaurare nuove opportunità di business.

È l’anno successivo che, vista la reazione positiva del mercato all’evento tedesco, viene inaugurata presso la Fiera di Milano, la prima edizione del Salone del Mobile, alla quale presero parte oltre 300 aziende distribuite su circa 12 mila mq di spazi espositivi.

Negli anni a venire il Salone del Mobile Milano è sempre più diventato un evento di fama internazionale, con espositori e visitatori in costante aumento e che oggi rappresenta un punto di riferimento per gli osservatori di tendenze nel campo del design.

All’evento partecipano generalmente aziende produttrici di arredi e mobili per la casa (interno ed esterno), elettrodomestici e materiali (sia di rivestimento sia strutturali). Vengono esposti anche concept e prototipi e studi sulle tecnologie del futuro, così come esercizi di stile e performance di designer famosi ed emergenti.

Il Fuorisalone, l’evento di design che ogni anno “invade” Milano

In concomitanza con il Salone del Mobile, si svolge annualmente nella città di Milano, il Fuorisalone, evento di spicco nel panorama del design.

Non si tratta di un evento fieristico ma di una serie di allestimenti, installazioni e mostre in diverse zone della città di Milano. Il Fuorisalone di Milano è nato spontaneamente nei primi anni ottanta, per iniziativa delle aziende che operano nel settore dell’arredamento e del design industriale; anche oggi i singoli promotori si organizzano autonomamente fino a creare un grande evento collettivo che si svolge durante il mese di aprile, in concomitanza quindi con il Salone Internazionale del Mobile di Milano.

appartamento lago fuorisalone milano 2018

Si tratta di due tra i più importanti eventi internazionali di settore, attraverso i quali individuare quelle che sono le più significative tendenze del design e dell’interior design e di tanti altri settori che orbitano attorno a questo mondo.

La prossima edizione del Salone del Mobile sarà dal 9 al 14 Aprile 2019.

Continuate a seguirci per scoprire altre novità e nuove tendenze nel mondo del design. Siamo su Facebook, LinkedIn, Instagram, Pinterest e YouTube! 

 

 

UNESCO creative cities

Tosilab parte sempre da una ricerca delle tendenze per delineare, in anticipo sui tempi, le mode e i linguaggi “che verranno” nell’ambito della comunicazione, del marketing, degli eventi, dei media, dello spettacolo, della moda e dei consumi culturali. Lo  fa soprattutto viaggiando per raggiungere i luoghi del mondo più attivi dal punto di vista creativo. L’UNESCO, l’ Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura, ha individuato  le città più creative nell’ambito del design, stilando la seguente lista: Berlino (Germania), Buenos Aires (Argentina), Montreal (Canada),Nagoya (Giappone), Kobe (Giappone), Shenzhen (Cina), Shangai (Cina), Seoul (Sud Corea), Saint-Étienne (Francia), Graz (Austria), Pechino (Cina), Dundee (Inghilterra, Gran Bretagna e Irlanda del Nord), Torino (Italia), Curitiba (Brasile), Helsinki (Finlandia), Bilbao (Spagna).

Tosilab al Keramika 2016 – Jakarta

Dal 17 al 20 marzo 2016, non perdete l’occasione di visitare il corner Tosilab presso il Jakarta Convention Center – Indonesia. 
Visita il sito dedicato all’evento